Archivio dell'autore: Console, Mauro Battistella

Informazioni su Console, Mauro Battistella

Curriculum vitae Nasce a Conegliano Veneto (TV) nel 1968. Dopo aver trascorso frequentato per un anno accademico l'Università di Grenoble ( Francia) nell'ambito del programma Erasmus, si laurea in Economia Politica all'Università di Trento discutendo una tesi sulle dinamiche di internazionalizzazione dei distretti industriali. Poi, svolge attività di ricerca con la medesima università partecipando a progetti finalizzati allo studio dell’economia regionale. Borsista AIESEC nel 1997 si trasferisce a Douala, la capitale economica del Camerun, per promuovere e diffondere l’accesso alla rete internet. Promotore del Circolo d’Affari Italiano in Camerun, nel 2006 è nominato Vice Console Onorario d'Italia in Douala. Attualmente, ricopre il ruolo di direttore generale presso "Davum Cameroun", che intrattiene uno stretto rapporto commerciale con la società Pirelli. Tra le sue passioni, figura l’arte contemporanea camerunese: segue con passione l'artista e poeta Yamguen, che si contraddistingue per l'originalità del percorso creativo.

CAMERUN. LA BANCA AFRICANA DI SVILUPPO FINANZIA DUE PROGETTI PER MIGLIORARE STRADE E RIDURRE INONDAZIONI

Camerun: nuovi fondi AFDB per la rete stradale e la lotta alle inondazioni”

Nuovi dettagli sono emersi sui nuovi finanziamenti che la Banca Africana di Sviluppo (AfDB) ha fornito al Camerun per due importanti progetti in corso: il Progetto di sviluppo delle strade di accesso all’area industriale e portuale di Kribi (Parzik) e il Progetto di miglioramento sostenibile del sistema fognario e sanitario della città di Yaoundé (Pcady).

Il direttore generale della Banca africana di sviluppo per l’Africa centrale, Serge N’Guessan, e Alamine Ousman Mey, ministro camerunense dell’Economia, della Pianificazione e dello Sviluppo regionale, hanno firmato i contratti di prestito per entrambi i progetti il 20 settembre. Secondo i dettagli riferiti ieri dall’AfDB, Parzik riceverà 40 milioni di euro, dopo una precedente tranche di 114 milioni di euro. Il progetto mira ad alleggerire il traffico stradale tra le città di Edea e Kribi, che ha un porto con acque profonde. Aumenterà anche la sicurezza stradale, prevede la riabilitazione di 110 km di strade, gravemente deteriorate, che collegano le città. La strada sarà anche estesa per raggiungere la Guinea Equatoriale e collegare i due Paesi. Inoltre, sarà costruito un ponte sul fiume Ntem per rafforzare i corridoi nazionali e transafricani come Douala-Kribi-Bata, Kribi-Yaoundé-Bangui e Kribi-Yaoundé-N’Djamena.

Il secondo prestito sarà destinato al progetto Pcady, un’operazione su larga scala avviata nel 2013 per ridurre le inondazioni che ogni anno travolgono la capitale camerunense e migliorare la gestione delle acque piovane, i servizi igienici e l’igiene pubblica. Con il nuovo prestito di quasi 33,5 milioni di euro, sarà costruito a Yaoundé un bacino di controllo delle inondazioni e sarà migliorata la gestione dei rifiuti solidi. Come nelle due fasi precedenti del programma, sono previste numerose strutture, parchi giochi e spazi verdi.

Questa nuova fase del progetto Pcady beneficerà anche di una sovvenzione di 8 milioni di dollari da parte del Global Environment Facility (Gef). Questa sovvenzione sarà utilizzata per finanziare gli studi di progettazione della prevista discarica di Ongot a Yaoundé, oltre alla costruzione nel distretto di Ngombé a Douala di un centro di trattamento per rifiuti industriali speciali e/o pericolosi. [Da Redazione InfoAfrica]© Riproduzione riservata

Fonte: Leggi il focus dedicato alle opportunità economiche in Camerun: https://www.africaeaffari.it/rivista/camerun-al-lavoro”.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

SARS- Cov 2. NUOVE DISPOSIZIONI SANITARIE PER ATTRAVERSARE LE FRONTIERE CAMERUNENSI

Alla Cortese Attenzione dei Connazionali,

si informa, che in base alla circolare emessa dal Ministero della Salute Pubblica del Camerun, datata 29 settembre 2022, i viaggiatori e le viaggiatrici che intendono attraversare in entrata le frontiere aree, terrestri e marittime dovranno:

Effettuare un TEST PCR con VALIDITA DI ALMENO 72 ORE

OPPURE

Avere effettuato un CICLO VACCINALE COMPLETO composto da ALMENO DUE DOSI

Si ricorda, che per uscire dalle frontiere camerunensi la richiesta dell’esibizione dell’ esito negativo del test PCR, da parte delle camerunensi dipende dalle norme sanitarie del paese di destinazione: l’ITALIA NON RICHIEDE IL TEST PCR PER ENTRARE SUL SUO TERRITORIO.

Si consiglia di visitare i portali: http://www.viaggiaresicuri.it e https://www.salute.gov.it/ per essere puntualmente informati prima di viaggiare.

Si ringrazia sentitamente il Dott. Désiré Noubissié per la costante e per l’ affidabile collaborazione con questo ufficio.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO. YAOUNDE: IN SCENA IL “DON GIOVANNI” DI W. A. MOZART.

settimana lingua orizzontale

LA SETTIMANA DELLA LINGUA ITALIANA NEL MONDO, sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, celebra ogni anno la lingua e la creatività italiane.  Il tema di quest’anno è ” L’Italiano e i giovani”.

L’iniziativa, nata nel 2001 in collaborazione con l’Accademia della Crusca, è realizzata nella terza settimana di ottobre dalla Rete diplomatico-consolare e degli Istituti Italiani di Cultura, con il sostegno del Ministero della Cultura, del Ministero dell’Università e della Ricerca, del Governo svizzero e dei principali partner della promozione linguistica.

In occasione della sua XXII edizione, che avrà luogo dal 17 al 23 ottobre 2022, l’Ambasciata d’Italia in Yaoundé con l’Accademia di Santa Cecilia della medesima città, presentano l’opera del “Don Giovanni”, dramma lirico in due atti di W.A. Mozart su libretto di Lorenzo Da Ponte.

Prima rappresentazione assoluta, 29 ottobre 1787, Teatro degli Stati, Praga.

Rappresentazione a Yaoundé, 21 e 22 Ottobre 2022, ore 19:00, auditorio “Jean Paul II”, quartiere Mbankolo.

Direttore Mauro Conti, Colosseum Symphony Orchestra di Roma

Coro dell’Accademia di Santa Cecilia di Yaoundé, Maestro del Coro, abbate Vladimir Bidzanga.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

LA VALIDITA’ DEL PASSAPORTO ITALIANO PER LO STATO CAMERUNENSE

Gentile Connazionale

avendo constatato che non tutti i/le connazionali sono a conoscenza della norma che regola la validità del passaporto italiano, che consente l’uscita e l’entrata in Camerun, La informo che per entrare sul territorio camerunese la validità del passaporto italiano deve essere di almeno di sei mesi dalla scadenza. Per converso, per uscire dal territorio camerunense il passaporto italiano è valido fino all’ultimo giorno di validità.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022: I RISULTATI IN CAMERUN

Gentile Connazionale,

La informo, che i risultati delle elezioni politiche della ripartizione, “Africa, Asia, Oceania, Antartide” nonché della nazione, “Camerun” sono visualizzabili sul sito del Ministero dell’Interno: https://elezioni.interno.gov.it/, scegliendo le opzioni: ESTERO; RIPARTIZIONE; CAMERUN, CAMERA, SENATO.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

LA SANTA MESSA IN ITALIANO: SABAT0 1 OTTOBRE 2022, ORE 17:00, CAPPELLA DEL MONASTERO DI MONT FEBE, YAOUNDE

Gentile Connazionale,

Sua Eccellenza, l’Ambasciatore, Filippo Scamacca del Murgo, Le trasmette il Suo saluto di benvenuto in occasione della Sua partecipazione alla celebrazione della Santa Messa in lingua italiana.

La Santa Messa , che avrà luogo sabato 1 ottobre 2022 alle ore 17:00 presso la Cappella del Centro di Accoglienza al Mont Fébé in Yaoundé, sarà celebrata da don Vincenzo Marinelli, Segretario della Nunziatura Apostolica.

Con pregheria di diffusione.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

SARS-CoV- 2 RIENTRO IN ITALIA. TEST RAPIDO, PCR E FORMULARIO NON SONO RICHIESTI

Gentile Utente,

La domanda: “C’è qualcosa che devo fare per rientrare in Italia? “ricorre spesso tra coloro che si apprestano a rientrare. Le risposta è : ” No: al momento per entrare nel territorio italiano non sono richiesti né l’esecuzione di test rapidi o di pcr, né la compilazione e la sottoscrizione di un formulario”.

La inviterei, comunque, a leggere le seguenti schede prima di partire per viaggiare in sicurezza:

Covid-19 e viaggi” https://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio

“Camerun” : https://www.viaggiaresicuri.it/find-country/country/CMR

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

CONSEGNA PLICO ELETTORALE: RASSICURAZIONE

Gentile Cittadina, Cittadino,

in questo giorni molti cittadini esprimono preoccupazione per la mancata consegna del plico elettorale, pertanto La informo che il corriere “SOLEX”, incaricato dall’Ambasciata della consegna, ha iniziato ieri la distribuzione delle schede. La distribuzione continuerà in questi giorni, tuttavia se per il fine settimana non avesse ancora ricevuto il plico, Lei potrà riferire il mancato recapito, scrivendo una mail ai seguenti indirizzi elettronici:

ufficio consolare dell’Ambasciata in Yaoundé: consolare.yaounde@esteri.it

ufficio consolare onorario del Consolato in Douala: consolato.douala@gmail.com;

Riceva i mei più cordiali saluti

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

ELEZIONI POLITICHE 25.09.2022. SONO TEMPORANEAMENTE IN CAMERUN: COME POSSO VOTARE?

Le elettrici egli elettori e i familiari con loro conviventi che sono all’estero per motivi di lavoro, di studio o di cure mediche per un periodo di almeno tre mesi, ma che risiedono anagraficamente in Italia, potranno esercitare il diritto di voto per corrispondenza per le elezioni politiche dl 25 settembre 2022 (art. 4-bis, comma 1, legge 27 dicembre 2001, n. 459), ricevendo il plico elettorale contenente le schede per il voto all’indirizzo di temporanea dimora all’estero.

Per esercitare il diritto di voto per corrispondenza, gli elettori dovranno far pervenire al comune d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita opzione entro mercoledì 24 agosto 2022.

L’opzione (esercitabile tramite il modulo allegato o in carta libera) deve essere inviata al Comune per posta, telefax, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano anche da persona diversa dall’interessato.

L’opzione corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere l’indirizzo postale estero completo cui va inviato il plico elettorale, l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza.

Nello specifico si deve dichiarare di trovarsi in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti, oppure che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni, per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno tre mesi. Periodo in cui ricade la data di svolgimento delle consultazioni.

L’opzione va resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445 (testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa), dichiarandosi consapevoli delle conseguenze penali in caso di dichiarazioni mendaci (art. 76 del citato DPR 445/2000).

L’elettore e l’elettrici potranno esercitare la revoca dell’opzione, da presentare secondo le modalità di cui sopra sempre entro il 24 agosto 2022. La scelta di votare all’estero è valida esclusivamente per la consultazione elettorale cui si riferisce ovvero, per le elezioni politiche del 25 settembre 2022.

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

ELEZIONI POLITICHE: 25 SETTEMBRE 2022. COME VOTARE IN CAMERUN E COME VOTARE IN ITALIA

Gentile Connazionale,

La informo sulle modalità per l’esercizio del VOTO IN CAMERUN O IN ITALIA PER LE ELEZIONI POLITICHE FISSATE AL 25 SETTEMBRE 2022 indette con il decreto n. 97 della Presidenza della Repubblica.

RISIEDO IN CAMERUN E VOTO IN CAMERUN

I cittadini e le cittadine residenti all’ESTERO voteranno per i CANDIDATI DELLA CIRCOSCRIZIONE ESTERO e PER POSTA ( legge 27 dicembre 2001 n. 459 ) ricevendo il PLICO ELETTORALE al proprio indirizzo di residenza.

Si raccomanda di CONTROLLARE ed di REGOLARIZZARE la propria SITUAZIONE ANAGRAFICA e di INDORIZZO presso il PROPRIO CONSOLATO, utilizzando preferibilmente il portale online dei servizi consolari Fast It.

RISIEDO IN CAMERUN E VOTO IN ITALIA

Gli iscritti all’AIRE possono VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE, comunicando per iscritto la propria scelta al CONSOLATO ENTRO IL 31 LUGLIO 2022 (il 10° giorno successivo all’indizione delle votazioni).

La comunicazione può essere scritta su carta semplice e – per essere valida – deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore e deve essere accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante. Per questa comunicazione si può anche utilizzare l’apposito modulo scaricabile dal sito web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (www.esteri.it) o da quello del proprio Ufficio consolare di riferimento.

Gli elettori e le elettrici che scelgono di votare in Italia riceveranno dai rispettivi Comuni la CARTOLINA PER VOTARE PER I CANDIDATI DELLE CIRCOSCRZIONI NAZIONALI e non per quelli della Circoscrizione Estero.

La scelta (opzione) di votare in Italia vale esclusivamente per questa consultazione elettorale.

LA SCELTA DEVE PERVENIRE all’Ufficio consolare NON OLTRE I DIECI GIORNI SUCCESSIVI A QUELLO DELL’INDIZIONE DELLE VOTAZIONI. Come prescritto dalla normativa vigente, sarà cura degli elettori verificare che la comunicazione di opzione spedita per posta sia stata ricevuta in tempo utile dal proprio Ufficio consolare.

La SCELTA di votare in Italia può essere successivamente REVOCATA con una comunicazione scritta da inviare o consegnare all’Ufficio consolare con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per l’esercizio dell’opzione.

Se si sceglie di rientrare in Italia per votare, la Legge NON prevede alcun tipo di RIMBORSO per le spese di viaggio sostenute, ma solo agevolazioni tariffarie all’interno del territorio italiano. Solo gli elettori residenti in Paesi dove non vi sono le condizioni per votare per corrispondenza (Legge 459/2001, art. 20, comma 1-bis) hanno diritto al rimborso del 75 per cento del costo del biglietto di viaggio, in classe economica.

L’Ufficio consolare è a disposizione per ogni ulteriore chiarimento al seguente indirizzo e-mail : consolare.yaounde@esteri.it .

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized